Crea sito

Farmaci Newsletter

ALERT Farmaci !

ENDOCRINOLOGIA & METABOLISMO :: Diabete mellito

Efficacia e sicurezza di Exenatide una volta alla settimana versus Metformina, Pioglitazone e Sitagliptin in monoterapia in pazienti con diabete di tipo 2 mai trattati

Lo studio DURATION-4 ha verificato la sicurezza e l’efficacia di Exenatide una volta alla settimana ( EQW; Bydureon ) rispetto a Metformina ( Glucophage ), Pioglitazone ( Actos ) e Sitagliptin ( Januvia ) nell’arco di 26 settimane, in pazienti con diabete mellito di tipo 2 non-trattati in modo ottimale ( dieta ed esercizio fisico ) e mai trattati col farmaco.I pazienti s […]  Ricerca :: Exenatide :: http://mediexplorer.it/cerca?q=exenatide
INFETTIVOLOGIA :: AIDSIDS

Il farmaco antiretrovirale Efavirenz può causare decadimento cognitivo

Il modo in cui l’organismo metabolizza un farmaco antiretrovirale che viene utilizzato a lungo termine nei pazienti con infezione da HIV ( virus dell’immunodeficienza umana ) può contribuire alla compromissione cognitiva. Quasi il 50% delle persone affette da infezione da HIV potrebbe sviluppare una qualche forma di danno cerebrale che, anche se lieve, può […]  Ricerca :: Efavirenz :: http://mediexplorer.it/cerca?q=efavirenz
NEUROLOGIA :: Sclerosi multipla

Firategrast per la sclerosi multipla recidivante-remittente

La terapia con anticorpi monoclonali contro la integrina alfa4beta è efficace in pazienti con sclerosi multipla con alcuni dubbi relativi alla sicurezza.Uno studio ha valutato sicurezza ed efficacia di Firategrast, una piccola molecola orale anti-integrina alfa4beta, in pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente.Lo studio multicentrico, di fase 2, […] Ricerca :: Sclerosi multipla :: http://mediexplorer.it/cerca?q=sclerosi%20multipla
ONCOLOGIA :: Melanoma

Sopravvivenza nel melanoma in stadio avanzato con mutazione BRAF V600 trattato con Vemurafenib

Il 50% circa dei melanomi presenta mutazioni attivanti ( V600 ) nella proteina serin-treonin chinasi B-RAF ( BRAF ).L’inibitore orale di BRAF Vemurafenib ( Zelboraf ) ha prodotto frequentemente regressioni tumorali nei pazienti con melanoma metastatico con BRAF V600-mutante in uno studio di fase 1 e ha migliorato la sopravvivenza generale in uno studio di fase 3. […]  Ricerca :: Vemurafenib :: http://mediexplorer.it/cerca?q=Vemurafenib%20

Miglioramento della sopravvivenza con la inibizione di MEK nel melanoma con mutazione in BRAF

Mutazioni attivanti nel gene BRAF ( proteina serina-treonina chinasi B-Raf ) sono presenti nel 50% dei pazienti con melanoma in fase avanzata.La terapia con inibitori selettivi di BRAF migliora la sopravvivenza, rispetto alla chemioterapia, ma le risposte sono spesso di breve durata.In studi precedenti, l’inibizione di MEK è sembrata promettente in que […] Ricerca :: Melanoma :: http://mediexplorer.it/cerca?q=melanoma
ONCOLOGIA :: Carcinoma a cellule basali

Efficacia e sicurezza di Vismodegib nel carcinoma a cellule basali in stadio avanzato

Alterazioni nella via di segnalazione hedgehog sono implicate nella patogenesi del carcinoma a cellule basali.Benché la maggior parte dei carcinomi a cellule basali sia trattato chirurgicamente, non esiste una terapia efficace per il carcinoma basocellulare in stadio avanzato o metastatico.Uno studio di fase 1 su Vismodegib ( GDC-0449; Erivedge ), una piccola mole […] Ricerca :: Carcinoma a cellule basali :: http://mediexplorer.it/cerca?q=Carcinoma%20a%20cellule%20basali%20
PNEUMOLOGIA :: BPCO
1) Novità in terapia: BPCO

Eklira Genuair per il trattamento dei sintomi della broncopneumopatia cronica ostruttiva

Eklira Genuair è un medicinale che contiene il principio attivo bromuro di Aclidinio; viene impiegato per alleviare i sintomi della broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ) nei pazienti adulti. La BPCO è una malattia cronica in cui le vie aeree e gli alveoli polmonari sono danneggiati o bloccati con conseguente difficoltà di respirazione. Eklira Genuair si […] Ricerca :: BPCO :: http://mediexplorer.it/cerca?q=bpco
2) Effetti indesiderati degli anticolinergici

Effetti proaritmici e proischemici dei farmaci anticolinergici per via inalatoria 

La maggior parte dei decessi nella BPCO ( broncopneumopatia cronica ostruttiva ) sono dovuti a cause cardiovascolari. Diversi grandi studi randomizzati e controllati hanno dimostrato che gli anticolinergici per via inalatoria Ipratropio ( Atem ) e Tiotropio ( Spiriva ) aumentano il rischio di gravi eventi cardiovascolari, compresa la mortalità cardiovascolare.Tiot […] Ricerca :: Anticolinergici :: http://mediexplorer.it/cerca?q=Anticolinergici%20