Crea sito

Gran Bretagna: SARS-CoV-2 creato da ricercatori cinesi – Esclusiva del Daily Mail

DAILY MAIL: COVID-19 “NON HA UN ANTENATO NATURALE CREDIBILE” ED È STATO CREATO DA SCIENZIATI CINESI CHE HANNO POI CERCATO DI COPRIRE LE PROPRIE TRACCE CON “RETRO-INGEGNERIA” PER FAR SEMBRARE CHE SIA NATO NATURALMENTE DAI PIPISTRELLI, AFFERMAZIONI ESPLOSIVE DA NUOVI STUDI

A) Un nuovo studio ha affermato che i ricercatori hanno trovato “impronte digitali uniche” nei campioni di COVID-19 che, secondo loro, avrebbero potuto derivare solo dalla manipolazione in un laboratorio

B) DailyMail.com ha ottenuto in esclusiva il nuovo documento di 22 pagine scritto dal professor britannico Angus Dalgleish e dallo scienziato norvegese Birger Sørensen che sarà pubblicato su Quarterly Review of Biophysics Discovery

C) Lo studio ha mostrato che ci sono prove che suggeriscono che gli scienziati cinesi hanno creato il virus mentre lavoravano al progetto Gain of Function in un laboratorio di Wuhan

D) La ricerca Gain of Function, che è stata temporaneamente vietata negli Stati Uniti, comporta l’alterazione dei virus presenti in natura per renderli più infettivi al fine di studiare i loro potenziali effetti sugli esseri umani

E) Secondo il documento, gli scienziati cinesi hanno preso il coronavirus naturale trovato nei pipistrelli delle caverne cinesi e vi hanno aggiunto “la proteina spike”, trasformandola nel mortale e altamente trasmissibile COVID-19

F) Gli scienziati cinesi hanno decodificato le versioni del virus per coprire le loro tracce

G) “Pensiamo che siano stati creati virus retroingegnerizzati”, ha detto Dalgleish a DailyMail.com.

H) Lo studio ha indicato anche “distruzione deliberata, occultamento o contaminazione dei dati” nei laboratori cinesi. “Gli scienziati che desideravano condividere le loro scoperte non sono stati in grado di farlo o sono scomparsi ”

LINK a Daily Mail: https://www.dailymail.co.uk/news/article-9629563/Chinese-scientists-created-COVID-19-lab-tried-cover-tracks-new-study-claims.html

Infettivologia.net

https://www.infettivologia.net/
Malattie infettive – Novità in Infettivologia. Infettivologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie infettive

Farmaci

Sono necessari nuovi farmaci ma anche regimi di trattamento più …

Fattori di rischio per la …

Fattori di rischio per la mortalità a 30 giorni nei pazienti con …

Biomarcatore urinario …

Biomarcatore urinario associata alla tubercolosi. Uno studio ha …

Influenza suina e trasmissione …

Influenza suina e trasmissione all’uomo. L’influenza suina è una …

Malattia da streptococco di …

Malattia da streptococco di gruppo B in bambini di età inferiore a 3 …

La depressione ei farmaci …

La depressione e i farmaci antidepressivi aumentano il …

Epidemia di casi di infezione …

Epidemia di casi di infezione da Mycobacterium chelonae …

Infezione da Clostridium …

Infezione da Clostridium difficile acquisita in ospedale e …

Frequenza e fattori di rischio …

Frequenza e fattori di rischio per infezione genitale cancerogena …

Infezione da virus della …

Infezione da virus della influenza A/H7N9: analisi di 111 casi …

 

Gran Bretagna: la variante indiana crea preoccupazione nonostante la diffusa vaccinazione della popolazione inglese

CASI DI COVID E RICOVERI IN AUMENTO DI QUASI IL 25% IN UNA SETTIMANA IN GRAN BRETAGNA. PREOCCUPAZIONE PER LA VARIANTE INDIANA. IL DIPARTIMENTO DELLA SALUTE DELLA GRAN BRETAGNA HA DICHIARATO: 21.469 PERSONE SONO RISULTATE POSITIVE AL VIRUS NEGLI ULTIMI 7 GIORNI, MENTRE 870 PERSONE SONO STATE RICOVERATE IN OSPEDALE

La variante indiana potrebbe far fallire la roadmap di Boris Johnson, il che significa che alcune restrizioni rimarranno in vigore anche dopo il 21 giugno nella speranza di frenare la diffusione della infezione

Il segretario alla salute Matt Hancock ha comunicato che il programma di vaccinazione inglese ha raggiunto il 73% della popolazione adulta; il 43% degli adulti è stato sottoposto a 2 vaccinazioni.

Il Governo inglese ha affermato che la variante indiana – ritenuta fino al 50% più trasmissibile rispetto alla mutazione Kent ( variante inglese ) – potrebbe rappresentare tre quarti delle infezioni che si stanno verificando nel Regno Unito.

Il giornale Mirror ha riferito che il 56% delle città e cittadine inglesi sta registrando un aumento di nuovi casi.

LINK a Mirror: https://lnkd.in/decNm2T

MODERNA HA DICHIARATO CHE SARA’ NECESSARIA UNA TERZA VACCINAZIONE ..

AIFA: IN ITALIA LA VARIANTE INGLESE E’ SOTTO L’1%

Virologia News

https://www.virologia.net
Virologia, le novità in Virologia. Virologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie virali. Papillomavirus, HIV, Virus epatite C, Herpes virus.

Sindrome respiratoria

Sindrome respiratoria mediorientale da coronavirus …

Ribavirina

Virologia, le novità in Virologia. Virologia.net fornisce …

Infezione da SARS-CoV-2

Il grado di immunità protettiva conferito dall’infezione da SARS …

Malattia di Kawasaki

Malattia di Kawasaki e COVID-19. La rapida diffusione della …

Virologia Farmaci

Newsletter Xagena. Aggiornamento in Medicina …

Viramune

Terapie antiretrovirali in donne dopo esposizione a singola …

Valcyte

Virologia, le novità in Virologia. Virologia.net fornisce …

Nevirapina

Terapie antiretrovirali in donne dopo esposizione a singola …

PegInterferone alfa-2a

Pegasys nel trattamento dei pazienti con co-infezione HIV …

Coronavirus

Virologia, le novità in Virologia. Virologia.net fornisce …

Novità nel trattamento del Melanoma in fase avanzata: terapia con due immunoterapici

MELANOMA AVANZATO: IL 49% DEI PAZIENTI TRATTATI CON NIVOLUMAB + IPILIMUMAB ERA VIVO A 6.5 ANNI E IL 77% DI QUESTI PAZIENTI È RIMASTO SENZA TRATTAMENTO

“Il beneficio duraturo di sopravvivenza e libera da progressione ha mostrato con il trattamento a base di Nivolumab, in particolare la combinazione Nivolumab ( Opdivo ) più Ipilimumab ( Yervoy ), ha cambiato il modo di guardare agli esiti di efficacia a lungo termine per i pazienti con melanoma avanzato.
I nuovi risultati dello studio CheckMate -067, con quasi la metà dei pazienti trattati con la combinazione Nivolumab e Ipilimumab che sopravvivono a 6.5 anni, hanno confermato il beneficio della combinazione Nivolumab e Ipilimumab nei pazienti con melanoma avanzato ” Jedd D. Wolchok, Memorial Sloan Kettering Cancer Center

XAGENA NEWS -> https://lnkd.in/d4V7-uX

SITI WEB DI ONCOLOGIA by XAGENA

MelanomaOnline.net | OncoGinecologia.net | OncoImmunoterapia.net | OncologiaMedica.net | OncologiaOnline.net | TumoriOnline.net | TumoriRari.net


NEWSLETTER DI MEDICINA PER I MEDICI: XagenaWeb.it

DermatologiaOnline.it :: Dermatologia

Dermatologia News, Dermatologia Notizie, Dermatologia :: Aggiornamenti,Dermatologia Oncologica :: OncoDermatologia :: Basalioma, OncoDermatologia :: Oncologia Dermatologica :: Mieloma, Tumori della cute :: Newsletter, Newsletter :: Tumore della pelle, Come trattatre la psoriasi ? Aggiornamenti

Farmaci

Associazione tra Sirolimus e minore rischio di cancro della …

Erivedge

Vismodegib ( Erivedge ) è un inibitore orale della via …

Cheratosi attinica

Resurfacing frazionale a 1927-nm per la cheratosi attinica del viso …

Erbitux

Risultati ricerca per “Erbitux” … squamose trattati con …

Carcinoma a cellule basali

Vismodegib neoadiuvante nella chirurgia del carcinoma a …

Pembrolizumab

Eventi cutanei avversi da Pembrolizumab, un …

Alopecia

L’alopecia indotta dalla chemioterapia è un effetto …

Carcinoma a cellule di Merkel

Il carcinoma a cellule di Merkel ( MCC ) è un raro, aggressivo …

idrosadenite suppurativa

L’idrosadenite suppurativa è una malattia cronica della pelle che …

Dermatomiosite

Precedenti studi hanno stimato che fino al 20% degli adulti con …

 

Dermatologia News

Terapia antiandrogena con Spironolattone per il trattamento dell’idrosadenite suppurativa

La terapia ormonale è un potenziale trattamento per l’idrosadenite suppurativa ( HS ). Tuttavia, esistono pochi dati che descrivono l’efficacia…

Ixekizumab e Brodalumab mostrano i maggiori benefici clinici nella psoriasi

Una meta-analisi ha mostrato che sia Ixekizumab sia Brodalumab sono associati a un migliore beneficio clinico rispetto ad altre terapie…

Buoni risultati con il trapianto di cellule del derma combinato con le cellule dell’epidermide nei pazienti con vitiligine

Uno studio ha dimostrato che il trapianto di una combinazione di sospensione di cellule del derma e di una sospensione…

Gli inibitori topici della calcineurina non aumentano il rischio di cancro della pelle nella dermatite atopica

Secondo uno studio, in un’ampia coorte di pazienti con dermatite atopica, il trattamento con inibitori topici della calcineurina non ha dimostrato alcuna associazione con un rischio elevato di carcino …

Incidenza di infarto del miocardio ed accidente cerebrovascolare nei pazienti con idrosadenite suppurativa

Sebbene l’idrosadenite suppurativa sia associata a diversi mediatori del rischio cardiovascolare, le informazioni sul rischio di infarto del miocardio e accidente cerebrovascolare in questa popolazion …

Acne vulgaris: rapporto rischio-beneficio favorevole per il Tazarotene in lozione

La lozione di Tazarotene 0.045% è risultata associata a una significativa riduzione della lesione con un profilo favorevole di eventi avversi nei pazienti con acne vulgaris da moderata a grave. Il …

DermatologiaOnline.it :: Dermatologia

Dermatologia News, Dermatologia Notizie, Dermatologia :: Aggiornamenti,Dermatologia Oncologica :: OncoDermatologia :: Basalioma, OncoDermatologia :: Oncologia Dermatologica :: Mieloma, Tumori della cute :: Newsletter, Newsletter :: Tumore della pelle, Come trattatre la psoriasi ? Aggiornamenti

Farmaci

Associazione tra Sirolimus e minore rischio di cancro della …

Erivedge

Vismodegib ( Erivedge ) è un inibitore orale della via …

Cheratosi attinica

Resurfacing frazionale a 1927-nm per la cheratosi attinica del viso …

Erbitux

Risultati ricerca per “Erbitux” … squamose trattati con …

Carcinoma a cellule basali

Vismodegib neoadiuvante nella chirurgia del carcinoma a …

Pembrolizumab

Eventi cutanei avversi da Pembrolizumab, un …

Alopecia

L’alopecia indotta dalla chemioterapia è un effetto …

Carcinoma a cellule di Merkel

Il carcinoma a cellule di Merkel ( MCC ) è un raro, aggressivo …

idrosadenite suppurativa

L’idrosadenite suppurativa è una malattia cronica della pelle che …

Dermatomiosite

Precedenti studi hanno stimato che fino al 20% degli adulti con …

Cancro al polmone: immunoterapia versus chemioterapia

Carcinoma al polmone, l’immunoterapia da sola più efficace della chemioterapia

Durante il World Conference on Lung Cancer 2020 ( gennaio 2021 ) è stata presentata una analisi esplorativa aggiornata della sopravvivenza globale ( OS ) con un follow-up mediano di 31.3 mesi in una popolazione con alta espressione di PD-L1.

E’ stato confermato che il beneficio di Atezolizumab ( Tecentriq ) rispetto alla chemioterapia viene mantenuto nel tempo.

Nell’Unione Europea Tecentriq è stato approvato nel cancro al polmone non-a-piccole cellule (NSCLC) con quattro indicazioni: come agente singolo o in combinazione con terapie mirate e/o chemioterapie.

Tecentriq in combinazione con Carboplatino ed Etoposide ( chemioterapia ) è anche la prima immunoterapia approvata per il trattamento in prima linea dei pazienti con cancro al polmone a piccole cellule ( SCLC ) in stadio esteso.

Il cancro del polmone è una delle principali cause di morte per tumore. La malattia può essere classificata in due tipi principali: quello non a piccole cellule ( NSCLC ) e quello a piccole cellule ( SCLC ).

Il NSCLC è il tipo più diffuso, poiché rappresenta circa l’85% di tutti i casi. Il NSCLC comprende il carcinoma polmonare a cellule non squamose e squamose.

 

OncologiaOnline.net

https://www.oncologiaonline.net
Oncologia – Aggiornamenti in Oncologia. OncologiaOnline.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulla terapia oncologica dei Tumori. Focus su …

Oncologia & Immuno

Oncologia – Aggiornamenti in Oncologia. OncologiaOnline.net …

Amplificazione clonale MET …

Amplificazione clonale MET come determinante della resistenza …

Lanreotide

Oncologia – Aggiornamenti in Oncologia. OncologiaOnline.net …

Rischio di sarcoma osseo e …

Rischio di sarcoma osseo e dei tessuti molli nei sopravvissuti a …

Lanreotide nei tumori

Lanreotide nei tumori neuroendocrini metastatici …

Carcinoma basocellulare

Oncologia – Aggiornamenti in Oncologia. OncologiaOnline.net …

Tumori neuroendocrini

Everolimus per il trattamento dei tumori neuroendocrini del …

Oncologia & Immuno-Oncologia

Oncologia – Aggiornamenti in Oncologia. OncologiaOnline.net …

Opzioni terapeutiche per

La metanalisi di rete ha trovato 7 terapie per i tumori NET del …

Chemioterapia ed esiti di

La mortalità per Coronavirus-2019 ( COVID-19 ) è più alta nei …

Linfoma News – Aggiornamenti in Ematologia

Primi risultati promettenti per l’inibizione combinata di HDAC e di mTOR nel linfoma di Hodgkin recidivante / refrattario

Alti tassi di risposta sono stati osservati per i pazienti con linfoma di Hodgkin recidivante / refrattario trattati con la combinazione di Vorinostat ( Zolinza ) e un inibitore di mTOR. Sebbene la m …

Linfoma di Hodgkin classico: ampliata l’indicazione per Keytruda

La Food and Drug Administration ( FDA ) ha approvato Keytruda ( Pembrolizumab ) come monoterapia per il trattamento dei pazienti adulti con linfoma di Hodgkin classico ( cHL ) recidivante o refrattari …

Brentuximab Vedotin più Nivolumab come strategia non-chemioterapica per il linfoma di Hodgkin nei pazienti anziani

Uno studio clinico di fase 2 ha mostrato che la combinazione di Brentuximab vedotin ( Adcetris ) e di Nivolumab ( Opdivo ) è risultata ben tollerata e attiva nei pazienti anziani con linfoma di Hodgk …

Polatuzumab Vedotin per i pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B recidivato / refrattario fortemente pretrattati: dati real-world

Un nuovo studio ha confermato l’efficacia e la sicurezza di Polatuzumab vedotin ( Polivy ) per il trattamento dei pazienti con linfoma diffuso a grandi cellule B recidivato / refrattario ( DLBCL R/R ) …

Ematologia News

https://www.ematologia.net
Ematologia, le Novità in Ematologia. Ematologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulla terapia dei Tumori ematologici e della Emofilia. Focus su …

Fludarabina

Ematologia, le Novità in Ematologia. Ematologia.net …

Citarabina

Idarubicina, Citarabina e Nivolumab nei pazienti con …

Ematologia Farmaci

GSK Ematologia … Sicurezza e attività clinica di una terapia di …

Leucemia linfoblastica acuta

Risultati ricerca per “Leucemia linfoblastica acuta”. Regime iper …

Mozobil

Janssen Oncology. Roche Ematologia. Passamonti …

Blincyto

Ematologia, le Novità in Ematologia. Ematologia.net …

 

Leucemia News – Aggiornamenti in Ematologia

La FDA ha concesso l’approvazione definitiva a Venclexta per la leucemia mieloide acuta

La Food and Drug Administration ( FDA ) ha concesso la piena approvazione a Venclexta ( Venetoclax ) in combinazione con Azacitidina, o Decitabina, oppure Citarabina a basso dosaggio ( LDAC ) per il t …

La sopravvivenza nella leucemia mieloide acuta associata a stato di malattia residua misurabile

La negatività alla malattia residua misurabile ( MRD ) è collegata a una migliore sopravvivenza tra i pazienti con leucemia mieloide acuta ( LMA ) e può qualificarsi come un endpoint efficace della sp …

Alcuni pazienti con leucemia mieloide acuta secondaria a neoplasie mieloproliferative possono trarre beneficio da Venetoclax in combinazione con un agente ipometilante

I risultati di un piccolo studio di coorte, retrospettivo, hanno mostrato che la combinazione dell’inibitore BCL2 Venetoclax ( Venclyxto ) con un agente ipometilante ( HMA ) può rappresentare un’opzio …

Ematologia.it

https://www.ematologia.it
Ematologia – Aggiornamenti in Ematologia. Ematologia.it fornisce informazioni e aggiornamenti sulla terapia delle Malattie ematologiche. Focus su Leucemia e …

Farmaci

Ematologia.it fornisce informazioni e aggiornamenti sulla terapia …

Trombocitopenia

Associazione di Obinutuzumab, Ibrutinib e Venetoclax nella …

Ematologia Focus

Ematologia.it fornisce informazioni e aggiornamenti sulla terapia …

Rituxan

Trapianto autologo come terapia di consolidamento per il linfoma …

Sindrome mielodisplastica

Ematologia – Aggiornamenti in Ematologia. Ematologia.it …

Anemia

Tazemetostat per i pazienti con linfoma follicolare recidivante o …

Osteoporosi Newsletter

 

ALERT Osteoporosi !
Top News / Rischio superiore al beneficio per il Ranelato di Stronzio ( Protelos / Osseor )

Il PRAC ha raccomandato di non impiegare più lo Stronzio ranelato, Protelos e Osseor, nel trattamento della osteoporosi a causa di gravi rischi cardiovascolari

L’European Medicines Agency ( EMA ) aveva avviato una revisione riguardante Protelos / Osseor, due medicinali contenenti Stronzio ranelato, usati per il trattamento della osteoporosi.La revisione è st …
APPROFONDIMENTO

Ranelato di Stronzio, un farmaco per il trattamento della osteoporosi: il PRAC ha raccomandato la sospensione dell’uso di Protelos / Osseor

Il Comitato di valutazione dei Rischi per la Farmacovigilanza ( PRAC ) ha raccomandato che Protelos / Osselor, non debbano più essere usati per il trattamento della osteoporosi.In aprile 2013 l’EMA ( …

Altre News

Risedronato in bambini con osteogenesi imperfetta

Bambini con osteogenesi imperfetta sono spesso trattati con bifosfonati per via endovenosa.È stato condotto uno studio per valutare sicurezza ed efficacia di Risedronato ( Actonel ), un bifosfonato di …

Denosumab versus Risedronato in donne in postmenopausa con aderenza subottimale alla terapia con Alendronato

Denosumab ( Prolia ) ha dimostrato di ridurre le nuove fratture vertebrali, non-vertebrali e dell’anca nelle donne in postmenopausa con osteoporosi. Nei soggetti naïve al trattamento o precedentemente …
Farmaci sperimentali / Inibitori della sclerostina

Romosozumab mostra significativi incrementi nella densità minerale ossea a livello della colonna vertebrale, dell’anca in toto e del collo del femore nelle donne in postmenopausa

I risultati di uno studio di fase 2 che ha valutato Romosozumab nelle donne in postmenopausa con bassa densità minerale ossea ( BMD) sono stati pubblicati sul The New England Journal of Medicine ( NEJ …

Blosozumab, un anticorpo monoclonale contro la sclerostina nelle donne sane in postmenopausa

Sono stati condotti due studi clinici per valutare la sicurezza, la tollerabilità, la farmacocinetica e la farmacodinamica di dosi singole e multiple ( per via endovenosa [ iv ] e sottocutanea [ SC ] …

 

MediExplorer: motore di ricerca EASY & FAST
Assunzione di Calcio con la dieta e rischio di fratture e di osteoporosi

Uno studio di coorte longitudinale e prospettico ha indagato le associazioni tra assunzione a lungo termine di Calcio nella dieta e rischio di fratture di qualsiasi tipo, fratture dell’anca e osteoporosi.La studio si è basato sulla … Leggi

Ruolo potenziale di Odanacatib nel trattamento dell’osteoporosi

La catepsina K è un enzima chiave nella degradazione della matrice ossea organica da parte degli osteoclasti. L’inibizione del riassorbimento osseo osservato in modelli umani e animali carenti di catepsina K ha identificato questo enzima come un … Leggi

Osteoporosi: aumentato rischio di tumore con l’assunzione protratta di Calcitonina

La Calcitonina trova indicazione terapeutica nella prevenzione della perdita acuta di massa ossea dovuta a improvvisa immobilizzazione come in pazienti che hanno recentemente subito fratture di natura osteoporotica; nel trattamento della malattia di … Leggi

Rischio di insufficienza renale e di mortalità dopo somministrazione di Acido Zoledronico nella osteoporosi: FDA impone una nuova controindicazione

L’Acido Zoledronico ( Zoledronato; Stati Uniti: Reclast; Europa: Aclasta ) viene impiegato per: a) trattare o prevenire l’osteoporosi nelle donne dopo la menopausa. L’Acido Zoledronico aiuta a ridurre la possibilità di avere una frattura … Leggi

Lasofoxifene ed eventi cardiovascolari in donne con osteoporosi in postmenopausa

Nello studio PEARL ( Postmenopausal Evaluation and Risk Reduction With Lasofoxifene ), donne assegnate a Lasofoxifene ( Fablyn ) 0.5 mg/giorno hanno mostrato un rischio più basso di eventi di malattia coronarica maggiore e ictus, mentre … Leggi

Cardiologia Newsletter

ALERT Cardiologia !

Risultati misti per Spironolattone nello scompenso cardiaco con frazione di eiezione conservata

Sebbene gli antagonisti del recettore dei mineralcorticoidi, Spironolattone ( Aldactone ) e Eplerenone ( Inspra ), abbiano dimostrato di essere di beneficio nei pazienti con insufficienza cardiaca con frazione di eiezione del ventricolo sinistro ( FEVS ) ridotta, il loro ruolo nei pazienti con insufficienza cardiaca con frazione di eiezione preservata non era stato finora valutato. […] 

 
APPROFONDIMENTO

Insufficienza cardiaca e frazione di eiezione preservata: risultati misti per lo Spironolattone

Lo studio Aldo-DHF ha dimostrato che nei pazienti con insufficienza cardiaca e frazione di eiezione preservata, lo Spironolattone ( Aldactone ) migliora la funzione diastolica ventricolare sinistra, m …

Altre News

Gli steroidi aumentano il rischio di malattie cardiovascolari e mortalità nei pazienti con malattia di Cushing

La malattia di Cushing è associata ad un aumentato rischio di mortalità. In un recente studio si è rilevato che, anche dopo il successo del trattamento, i pazienti esposti a quantità eccessive di cort …

I primi risultati della denervazione renale nella ipertensione resistente lieve sono promettenti

Uno studio pilota ha mostrato che la denervazione renale mediante catetere può rappresentare un trattamento sicuro ed efficace per i pazienti con lieve ipertensione resistente, in modo simile alle oss …

Alti valori pressori durante la gravidanza aumentano il rischio cardiovascolare a lungo termine

La pressione arteriosa alta durante la gravidanza può aumentare il rischio di malattie cardiache e renali e di diabete mellito, più tardi nel corso della vita.Sono state esaminate le forme meno gravi ..

L’aumento dell’uso di diuretico della ansa correlato a sviluppo di pemfigoide bolloso

Lo sviluppo di pemfigoide bolloso è stato preceduto da una aumentata esposizione a diuretici della ansa.Sono stati esaminati 86 pazienti con pemfigoide bolloso ( età media 81.5 anni, 40.7% uomini ) e …

 

Altre News Cardiologia

Rivaroxaban per os una volta al giorno, superiore alla terapia standard nel tromboembolismo venoso

Il profilo rischio-beneficio di Rivaroxaban ( Xarelto ) per os appare più favorevole rispetto alla terapia standard nel trattamento del tromboembolismo venoso sintomatico, secondo una analisi g …

Cessazione del fumo: scarsa efficacia del Bupropione nei fumatori colpiti da infarto miocardico

I risultati dello studio ZESCA ( Zyban as an Effective Smoking Cessation Aid for Patients Following an Acute Coronary Syndrome ) hanno mostrato che il Bupropione è risultato sicuro e ben tollerato, ma …

Nuovi farmaci ipocolesterolemizzanti: inibitori PCSK9

Gli inbitori PCSK9 rappresentano una nuova classe di farmaci, che appaiono essere molto efficaci nell’abbassare i livelli di colesterolo, con o senza le statine.Studio GAUSSAllo studio GAUSS ( G …

Antinfiammatori: Diclofenac associato ad aumentato rischio di eventi cardiovascolari

Una nuova revisione ha mostrato che l’anti-infiammatorio non-steroideo ( FANS ) Diclofenac ( Voltaren ed altri ), spesso impiegato per il trattamento del dolore e della infiammazione causati dalla art ..

Pazienti sottoposti a procedura PCI: il diabete è associato ad aumento degli eventi cardiovascolari a lungo termine negli anziani, soprattutto se trattati con Insulina

Il diabete mellito, particolarmente nei pazienti trattati con Insulina, è risultato associato in modo indipendente a un aumento degli eventi avversi a lungo termine nei soggetti più anzi …

Anticoagulanti nella fibrillazione atriale: gli eventi emorragici con Warfarin sono spesso fatali

I risultati di un ampio studio osservazionale sul Warfarin ( Coumadin ) nei pazienti con fibrillazione atriale ha mostrato che l’incidenza di gravi eventi emorragici è più alta nella vita reale che ne …

Fibrillazione atriale: ablazione transcatetere con radiofrequenza versus terapia farmacologica antiaritmica

Uno studio ha confrontato l’ablazione transcatetere con radiofrequenza con la terapia farmacologica antiaritmica come terapia iniziale per la fibrillazione atriale e non ha rilevato differenze nel bur …

La Digossina appare aumentare il rischio di mortalità nei pazienti con fibrillazione atriale

La Digossina trova impiego, anche, nei pazienti con fibrillazione atriale. Un’analisi post-hoc dello studio AFFIRM ha mostrato un aumento del rischio di mortalità per tutte le cause ( 41% …

I beta-bloccanti possono non essere efficaci in alcuni pazienti con malattia coronarica o con fattori di rischio

I risultati di uno studio osservazionale hanno mostrato che i beta-bloccanti possono non prevenire l’infarto del miocardio, l’ictus o la morte, e possono invece aumentare il rischio di mortalità …

La ri-programmazione degli ICD può aumentare la sopravvivenza

La riprogrammazione di un defibrillatore cardioverter impiantabile ( ICD ) può prevenire terapie indesiderate e favorire la sopravvivenza.Rispetto ai controlli dotati di ICD con soglie convenzi …

Gastroenterologia Newsletter

ALERT Gastroenterologia !

La chirurgia bariatrica offre benefici metabolici nei pazienti obesi con diabete mellito

I pazienti con diabete mellito di tipo 2 che si sottopongono a chirurgia bariatrica vanno incontro a un miglior controllo glicemico e a una migliore funzione delle cellule beta a livello pancreatico, …

La perdita di peso comporta riduzione o eliminazione dei sintomi di reflusso

I pazienti con sintomi da reflusso gastroesofageo, che hanno perso peso, hanno più probabilità di andare incontro a una riduzione o a una scomparsa della sintomatologia.Come parte dello studio HUNT, s …

Il trattamento precoce della depressione dopo il trapianto di fegato correlato a una migliore sopravvivenza

Uno studio ha mostrato che una adeguata terapia farmacologica per la depressione entro 1 anno dal trapianto di fegato è associata a migliori tassi di sopravvivenza.Sono stati valutati 167 pazienti sot …
Oncologia gastrointestinale

Stivarga per i pazienti con tumore stromale gastrointestinale avanzato

La FDA ha ampliato l’impiego approvato di Regorafenib ( Stivarga ) per il trattamento dei pazienti con tumori stromali del tratto gastrointestinale ( GIST ) che non possono essere rimossi chirurgicamente e non-rispondono al trattamento con Imatinib ( Glivec ) o Sunitinib ( Sutent ).Stivarga è il terzo farmaco approvato dalla FDA per il trattamento dei tumori stromali ga […]

Ramucirumab aumenta la sopravvivenza tra i pazienti con carcinoma gastrico avanzato

Lo studio di fase III REGARD ha mostrato che Ramucirumab è in grado di migliorare in modo significativo la sopravvivenza rispetto al placebo tra i pazienti con carcinoma della giunzione gastroesofagea …

Farmacovigilanza

Sclerosi multipla: Aubagio, black box per epatotossicità e teratogenicità

Aubagio ( Teriflunomide ) è un farmaco che viene assunto per os; inibisce la funzione delle cellule immunitarie specifiche, implicate nella sclerosi multipla. La Teriflunomide è correlat …
Altre News Gastroenterologia

Rischio di progressione maligna nei pazienti con esofago di Barrett

L’esofago di Barrett è una lesione pre-maligna che predispone all’adenocarcinoma esofageo.Tuttavia, l’incidenza riportata di adenocarcinoma esofageo in pazienti con esofago di …

Reslizumab in bambini e adolescenti con esofagite eosinofila

Esofagite eosinofila è una malattia cronica allergica con opzioni di trattamento insufficienti. Studi su animali hanno indicato che IL-5 induce il passaggio di eosinofili nell’esofago.È stato valutato l’effetto di Reslizumab ( Cinquil …

Ipomagnesiemia e inibitori della pompa protonica

Una grave carenza di magnesio associata agli inibitori della pompa protonica è stata descritta con presentazioni cliniche variabili da condizioni pericolose per la vita a crampi muscolari e par …

Reflusso gastroesofageo e asma nei bambini

La relazione tra malattia da reflusso gastroesofageo ( MRGE ) e asma nei bambini è già stata studiata, tuttavia la natura di tale associazione ( se presente ) tra queste due condizioni non è chiara.È stata condotta una … Leggi

Effetto a lungo termine dell’Aspirina sul rischio di cancro nei portatori di carcinoma colorettale ereditario

Studi osservazionali riferiscono meno carcinomi colorettali nei consumatori abituali di Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) e studi randomizzati e controllati hanno mostrato un ridotto rischio di aden …

Tofacitinib, un inibitore orale della Janus chinasi, nella colite ulcerosa 

La colite ulcerosa è una malattia infiammatoria cronica del colon per la quale i trattamenti oggi disponibili non sempre risultano efficaci.Un’ulteriore opzione di trattamento potrebbe essere rappresentata da Tofacitinib ( CP-690,550; … 

Associazione tra Vitamina-D e rischio di tumore del colon-retto

E’ stata condotta una revisione sistematica di studi prospettici per valutare l’associazione tra assunzione di Vitamina-D o livelli ematici di 25-idrossivitamina D, o 25(OH)D, con il rischio di tumore …

Trattamento a lungo termine della colite collagenosa con Budesonide

Un gruppo di Ricercatori in Danimarca ha condotto uno studio per valutare l’efficacia e la sicurezza della terapia a lungo termine con Budesonide per il mantenimento della remissione clinica in pazienti con colite collagenosa.Lo studio … 

Incidenza, prevalenza e sopravvivenza nella pancreatite cronica

I dati basati sulla popolazione riguardanti la pancreatite cronica negli Stati Uniti sono scarsi.Uno studio si è posto l’obiettivo di determinare l’incidenza, la prevalenza e la sopravvivenza relativa …

Esofagite erosiva guarita: Esomeprazolo più efficace del Lansoprazolo nel mantenimento della remissione

Uno studio coordinato da Ricercatori della Mayo Clinic, ha confrontato due inibitori della pompa protonica, Esomeprazolo ( Nexium ) e Lansoprazolo ( Lansox ), nel mantenimento dell’esofagite erosiva guarita e nella risoluzione dei sintomi …