Crea sito

Oculistica ALERT

ALERT Oftalmologia !
Top News / FDA / Eylea / Retinopatia diabetica / Edema maculare diabetico

Retinopatia diabetica nei pazienti con edema maculare diabetico: l’FDA Ha concesso la revisione prioritaria per Eylea per via iniettiva

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha accettato per la revisione prioritaria il supplemento della Biologics License Application ( sBLA ) per Eylea ( Aflibercept ), iniezione, per il trattamento …

News

Mortalità nei pazienti con occlusione venosa retinica centrale

È stata valutata la mortalità nei pazienti con occlusione venosa retinica centrale ( CRVO ) in uno studio di coorte. Sono stati selezionati 439 pazienti con occlusione della vena retinica centrale …

Ranibizumab in pazienti con neovascolarizzazione coroidale secondaria a miopia patologica

È stata confrontata l’efficacia e la sicurezza di Ranibizumab ( Lucentis ) 0.5 mg, guidata da criteri di stabilizzazione della acuità visiva o attività di malattia, rispetto alla terapia fotodinamica …

Soppressione di VEGF intraoculare durante il trattamento con Aflibercept per la degenerazione maculare senile

È stata determinata la durata della soppressione delle concentrazioni del fattore di crescita vascolare endoteliale ( VEGF ) nell’umore acqueo di occhi con degenerazione maculare neovascolare legata a …

Inibizione sistemica del complemento con Eculizumab per atrofia geografica nella degenerazione maculare senile

È stato valutato l’effetto di Eculizumab ( Soliris ), un inibitore sistemico del componente del complemento ( C5 ), sulla crescita della atrofia geografica ( GA ) in pazienti con degenerazione macular …


Focus On: Uveite

Uveite associata ai tatuaggi

È stata descritta in una serie di casi la presentazione clinica della uveite con contemporanea insorgenza di indurimento e sollevamento della pelle tatuata. Sono stati valutati in un Centro oftalmo …

Fattori predittivi della remissione di uveite anteriore di nuova insorgenza

Sono stati identificati i fattori predittivi della remissione di infiammazione nella uveite anteriore di nuova insorgenza in uno studio di coorte retrospettivo. Lo studio, basato sulla revisione de …

MediExplorer.it: il database di News per i Medici

Fingolimod: terapia di salvataggio nella malattia infiammatoria intraoculare non-infettiva del segmento posteriore

E’ stata esaminata l’efficacia del farmaco immunomodulatore Fingolimod ( FTY720 ) come terapia di salvataggio per l’infiammazione intraoculare non-infettiva.L’uveoretinite autoimmune sperimentale, correlato murino … Leggi

Maggiore incidenza di danni alla superficie oculare e di secchezza oculare nelle donne con insufficienza ovarica prematura

Lo scopo degli Autori è stato quello di esaminare se le donne con insufficienza ovarica prematura presentassero anomalie sulla superficie oculare o nei parametri di lacrimazione.Sono state arruolate 65 donne con insufficienza ovarica … Leggi

Gli stili di vita possono influenzare la pressione intraoculare

Lo studio , compiuto presso la Kyorin University School of Medicine a Tokio ha valutato l’associazione tra diversi fattori correlati allo stile di vita e la pressione intraoculare. Lo studio è stato compiuto su 569 persone di età … Leggi

Il trattamento farmacologico della ipertensione oculare dovrebbe essere riservato ai pazienti a rischio moderato-alto di sviluppare il glaucoma primario ad angolo aperto

Lo studio Ocular Hypertension Treatment Study aveva come obiettivo quello di determinare la sicurezza e l’efficacia del trattamento farmacologico ipotensivo topico a livello oculare nel ritardare o nel prevenire l’inizio di glaucoma primario ad … Leggi

Uveite pediatrica: Adalimumab riduce l’infiammazione nei pazienti resistenti agli steroidi

Un nuovo studio ha mostrato che il farmaco biologico Adalimumab ( Humira ) può rappresentare una valida opzione di trattamento per i pazienti con uveite pediatrica refrattaria steroido-resistente. In uno studio che ha riguardato 15 bambini … Leggi

Una singola infusione di Infliximab versus corticosteroidi per gli attacchi acuti di panuveite nella malattia di Behçet

Per confrontare una singola infusione dell’anticorpo anti-TNF Infliximab ( Remicade ), rispetto ai corticosteroidi, per gli attacchi acuti di panuveite nella malattia di Behçet, è stato eseguito uno studio prospettico … Leggi

Impianto di Fluocinolone acetonide per edema maculare cronico da occlusione della vena centrale della retina

È stato compiuto uno studio prospettico interventistico su una serie di casi per valutare i risultati visivi a lungo termine e gli eventi avversi derivanti da un impianto a lento rilascio di Fluocinolone acetonide ( Retisert ) in occhi con edema … Leggi

Gli steroidi topici non sono utili nelle ulcere corneali

Uno studio randomizzato ha mostrato che la risposta delle ulcere corneali batteriche agli steroidi topici aggiuntivi non è stata migliore del placebo.Dopo 3 mesi di trattamento, la acuità visiva era simile tra i pazienti trattati con steroidi … Leggi

 

Psichiatria ALERT

ALERT Psichiatria !

Top News / Psicosi e Omega-3

I supplementi a base di Omega-3 possono ritardare l’insorgenza di psicosi nei pazienti ad alto rischio

La supplementazione con Acidi grassi Omega-3 può avere un effetto protettivo contro la progressione a psicosi per circa 7 anni in soggetti ad alto rischio per la malattia. Uno studio, in passato, a …

Top News / Metadone e sviluppo cerebrale

Impatto del Metadone sul cervello degli adolescenti

Dal 1999, è stato riscontrato un drammatico aumento dei decessi per overdose da oppiacei e della dipendenza da oppiacei, tra cui prescrizione di antidolorifici oppiacei ed Eroina. Un incremento dei …

News

Disturbo da stress post-traumatico cronico: efficacia della Ketamina per via endovenosa

Poche farmacoterapie hanno dimostrato sufficiente efficacia nel trattamento del disturbo da stress post-traumatico ( PTSD ), una condizione cronica e invalidante. Uno studio ha valutato l’efficaci …

Efficacia della Vareniclina combinata con terapia sostitutiva della Nicotina versus Vareniclina da sola per smettere di fumare

Gli approcci comportamentali e di farmacoterapia apportano un dimostrato beneficio nell’aiutare i fumatori a smettere, ma non è chiaro se la combinazione della terapia sostitutiva della Nicotina ( NRT …

Confronto tra iniezioni di Olanzapina a lunga durata d’azione e Olanzapina orale in pazienti con schizofrenia

È stata confrontata l’efficacia del trattamento a lungo termine con iniezioni a lunga durata d’azione mensili di Olanzapina ( Zyphadera ) con l’efficacia di Olanzapina orale. Pazienti con due o più …

Farmacoterapia per adulti con disturbi da uso di alcol in regime ambulatoriale

I disturbi legati all’abuso di alcol causano sostanziale morbilità e mortalità precoce, tuttavia rimangono ancora molto sottotrattati e i farmaci sono notevolmente sottoutilizzati. È stata condotta …

Farmacovigilanza

EMA: misure per migliorare il monitoraggio della funzione epatica durante il trattamento con l’antidepressivo Valdoxan / Thymanax

L’European Medicines Agency ( EMA ) ha completato la revisione del farmaco antidepressivo Valdoxan / Thymanax ( Agomelatina ) e ha concluso che i suoi benefici continuano a superare i rischi. Comunque …

MediExplorer.it: il database di News per i Medici

Efficacia antidepressiva della Ketamina nella depressione maggiore resistente al trattamento

La Ketamina, un antagonista del recettore del glutammato NMDA ( N-metil-D-aspartato ), ha mostrato effetti antidepressivi rapidi, ma i piccoli gruppi di studio e le condizioni di controllo inadeguate in studi precedenti hanno impedito di trarre una … Leggi

Impatto della depressione materna nei primi 6 anni di vita su salute mentale del bambino, partecipazione sociale ed empatia: ruolo della Ossitocina

La depressione materna in tutto il periodo post-parto ha conseguenze negative a lungo termine per lo sviluppo infantile. Poco si sa dei fondamenti neurobiologici, ma potrebbero coinvolgere l’Ossitocina, un neuropeptide che è disfunzionale nella … Leggi

Profili di efficacia / efficienza e sicurezza / tollerabilità di Pramipexolo aggiuntivo nella depressione bipolare

La depressione bipolare rappresenta la fase più difficile da trattare del disturbo bipolare, dato che gli stabilizzatori dell’umore e gli antipsicotici di seconda generazione sono solo parzialmente efficaci, mentre l’uso di antidepressivi è molto … Leggi

Acetilcisteina aggiunta a Risperidone per il trattamento dei sintomi negativi nei pazienti con schizofrenia cronica

Nonostante il peso dei sintomi negativi sulla qualità di vita nei pazienti schizofrenici, nessun trattamento completamente efficace è stato ancora sviluppato per affrontare tali sintomi. Recentemente si è dimostrato che anomalie nei percorsi di … Leggi

Disturbo bipolare: efficacia del trattamento con e senza Litio

I sali di Litio, in passato cardine della terapia per il disturbo bipolare, comportano problemi di tollerabilità a un dosaggio più alto, che spesso limitano l’aderenza alla terapia.Lo studio Lithium Treatment Moderate-Dose Use Study ( LiTMUS ) ha … Leggi

 

Sclerosi multipla ALERT

ALERT Sclerosi multipla !
Top News /  FDA / Lemtrada nella sclerosi multipla remittente-recidivante come farmaco non di prima scelta
Lemtrada ha dimostrato un’efficacia superiore a Rebif nei due studi registrativi. L’FDA per i pazienti trattati con Lemtrada ha richiesto un Programma REMS con l’obiettivo di individuare e gestire i gravi eventi avversi del farmaco

Forme recidivanti di sclerosi multipla con inadeguata risposta a due o più farmaci: Lemtrada

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Lemtrada ( Alemtuzumab ) per il trattamento dei pazienti con forme recidivanti di sclerosi multipla ( SM ). A causa del suo profilo di sicurezza, …

News

I fumatori ad aumentato rischio di sviluppare anticorpi anti-Natalizumab

Il fumo può contribuire alla induzione di anticorpi neutralizzanti l’Interferone beta-1a. Uno studio ha indagato l’influenza del fumo sul rischio di sviluppare anticorpi anti-Natalizumab, un altro …

L’esposizione al sole e il rischio di sclerosi multipla in Norvegia e in Italia

L’obiettivo di uno studio è stato quello di valutare l’associazione tra la sclerosi multipla e le misure di esposizione al sole a specifiche età in Norvegia e in Italia. Hanno partecipato a uno stu …

Caratterizzazione della neuromielite ottica e del disturbo dello spettro della neuromielite ottica nei pazienti con insorgenza tardiva

Sono disponibili pochi dati riguardo ai pazienti con un esordio tardivo ( 50 anni o età superiore ) della neuromielite ottica ( LONMO ) o della malattia dello spettro della neuromielite ottica ( LONMO …

Le immunoterapie influenzano la risposta alla vaccinazione contro l’influenza nei pazienti con sclerosi multipla

L’immunogenicità dei vaccini antinfluenzali nei pazienti con sclerosi multipla in trattamento immunomodulante non è stata ben studiata. Uno studio esplorativo ha esaminato l’influenza del trattamen …

Speciale CCSVI a cura di Alessandro Rasman

Valutazione della insufficienza venosa cronica cerebrospinale mediante il programma computerizzato di mappa emodinamica morfologica

Ricercatori italiani, coordinati dal Sandro Mandolesi dell’Università di Roma La Sapienza, ha sviluppato un algoritmo di analisi dei dati EcoColorDopper di pazienti affetti da sclerosi multipla e con …

I tre tipi di insufficienza venosa cronica cerebro-spinale

CCSVI ( Chronic Cerebrospinal Venous Insufficiency, CCSVI o CCVI: insufficienza venosa cronica cerebro-spinale ) è un acronimo generato da Paolo Zamboni dell’Università di Ferrara nel 2008, per descri …

MediExplorer.it: il database di News per i Medici

Atrofia cerebrale regionale associata a fatica nei pazienti con sclerosi multipla

La fatica è uno dei sintomi più comuni della sclerosi multipla e può limitare notevolmente la capacità del paziente di svolgere le attività della vita quotidiana. La causa della fatica nei pazienti con sclerosi multipla non è nota. La … Leggi

Effetti della Cannabis sulle capacità cognitive nei pazienti con sclerosi multipla

Sono stati determinati i correlati funzionali e strutturali di neuroimaging di disfunzioni cognitive associate con l’uso di Cannabis nella sclerosi multipla. In uno studio trasversale, 20 soggetti con sclerosi multipla che fumavano Cannabis e 19 … Leggi

Effetto del Alfacalcidolo sulla fatica nei pazienti con sclerosi multipla

Uno studio ha valutato l’effetto di un analogo della vitamina D, Alfacalcidolo, sulla fatigue nella sclerosi multipla. La fatica è uno dei sintomi più comuni e invalidanti della sclerosi multipla, non responder in modo efficace alle attuali … Leggi

 

Sindrome Coronarica Acuta ALERT

ALERT Sindromi coronariche acute !

Top News /  Lineeguida ACC/AHA NSTE-ACS 

Lineeguida 2014 AHA / ACC per il trattamento dei pazienti con sindrome coronarica acuta senza sopraslivellamento ST

L’American College of Cardiology ( ACC ) e l’American Heart Association ( AHA ) hanno aggiornato le lineeguida sulla gestione dei pazienti con sindromi coronariche acute senza sopraslivellamento ST ( …

News

Pazienti con infarto STEMI sottoposti a PCI primario, Ticagrelor può essere utilizzato sia in ambiente pre-ospedaliero sia in ambiente ospedaliero

Lo studio ATLANTIC aveva come obiettivo quello di determinare la tempistica ottimale per l’inizio della terapia antipiastrinica, valutando se Ticagrelor ( Brilinta, Brilique ), somministrato in ambien …

Studio TRANSLATE-ACS: Prasugrel non riduce in modo significativo il tasso di MACE rispetto a Clopidogrel nei pazienti con sindrome coronarica acuta

Un confronto nel mondo reale tra Clopidogrel ( Plavix ) e Prasugrel ( Efient, Effient ) in quasi 12000 pazienti con sindrome coronarica acuta ( ACS ), sottoposti a procedura PCI ( intervento coronaric …

Focus On: Revolixys

FDA: lo studio REGULATE-PCI che stava valutando il sistema anticoagulante Revolixys è stato sospeso a causa di gravi reazioni allergiche

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administraion ) ha sospeso uno studio clinico della società biotecnologica Regado Biosciences. Nel corso dello studio di fase III REGULA …

APPROFONDIMENTO

Pazienti con sindromi coronariche acute sottoposti a intervento coronarico percutaneo: impiego del sistema di anticoagulazione REG1

Mediante lo studio di fase II RADAR-PCI è stata determinata la possibilità di condurre un intervento coronarico percutaneo ( PCI ) nella sindrome coronarica acuta ( ACS ) ad alto rischio nei pazienti …

Farmacovigilanza

Misure per ridurre il rischio di problemi cardiaci con il medicinale Corlentor / Procoralan

L’EMA ( European Medicines Agency ) ha completato la rivalutazione di Corlentor / Procoralan ( Ivabradina ) ed ha formulato raccomandazioni finalizzate a ridurre il rischio di problemi cardiaci, tra c …

MediExplorer.it: il database di News per i Medici

Trombosi dello stent con Ticagrelor versus Clopidogrel nei pazienti con sindromi coronariche acute

Sono stati descritti gli effetti di Ticagrelor ( Brilique ) rispetto a Clopidogrel ( Plavix ) sulla trombosi dello stent nello studio PLATO ( Platelet Inhibition and Patient Outcomes ).Su 18.624 pazienti ospedalizzati per sindrome coronarica acuta, … Leggi

Tachicardia ventricolare sostenuta e fibrillazione ventricolare come complicanza delle sindromi coronariche acute senza sopraslivellamento del tratto ST

Le aritmie ventricolari rimangono una complicanza letale delle sindromi coronariche acute. Tuttavia, l’incidenza e la prognosi della tachicardia ventricolare sostenuta / fibrillazione ventricolare ( TVS/FV ) in popolazioni con sindromi coronariche … Leggi

Studio TRILOGY-ACS: Prasugrel non superiore a Clopidogrel nei pazienti con sindromi coronariche acute non-sottoposti a rivascolarizzazione

Lo studio TRILOGY-ACS ( Targeted Platelet Inhibition to Clarify the Optimal Strategy to Medically Manage Acute Coronary Syndromes ) ha messo a confronto l’efficacia e la sicurezza di Prasugrel ( 10 mg/die; Efient ) e di Clopidogrel ( 75 … Leggi

 

Ictus Newsletter

ALERT Ictus !

Il Punto

Ictus: la trombectomia meccanica è correlata a migliori risultati funzionali ma non presenta vantaggi rispetto a tPA per emorragia intracranica e mortalità generale

Una meta-analisi ha dimostrato che l’intervento endovascolare per il trattamento dell’ictus ischemic …

News

Microsanguinamenti cerebrali associati ad aumentato rischio di ictus

I microsanguinamenti cerebrali sono molto diffusi nelle persone con malattia cerebrovascolare clinicamente manifesta e hanno dimostrato di aumentare il rischio di recidiva di ictus. I microsanguinam …

Emicrania e rischio di ictus negli anziani

È stata esaminata l’associazione tra emicrania e ictus / esiti vascolari in una coorte di anziani etnicamente diversificata. I partecipanti al Northern Manhattan Study, uno studio di coorte basato s …

Riavvio del trattamento anticoagulante dopo emorragia intracranica nei pazienti con fibrillazione atriale e impatto su ictus ricorrente, mortalità e sanguinamento

L’emorragia intracranica è la complicanza più temuta della terapia anticoagulante orale. L’opzione di trattamento ottimale per i pazienti con fibrillazione atriale che sopravvivono a una emorragia i …

Il trattamento con statine riduce il rischio di crisi convulsive post-ictus

È stata esaminata la potenziale efficacia del trattamento con statine nel ridurre il rischio di convulsioni post-ictus. In uno studio di coorte, sono stati arruolati pazienti con un primo ictus isc …

CardioMetabolismo

La sindrome metabolica è una condizione caratterizzata da un rischio cardiovascolare almeno moderato sia per la comparsa di diabete mellito di tipo 2, sia per il manifestarsi di malattie cardiovascolari sia, infine, per la comparsa progressiva di insufficienza renale cronica.

La definizione di sindrome metabolica si fonda sulla presenza di almeno tre di cinque fattori di rischio cardio-metabolico che la caratterizzano: oltre alla larghezza del girovita ( 102 cm nell’uomo ed 88 cm nella donna ), gli altri parametri per la diagnosi della sindrome sono una pressione massima più alta di 130 mmHg e/o quella minima superiore a 85 mmHg ( oppure ipertensione arteriosa in terapia ), una glicemia a digiuno eguale o superiore a 100 mg/dl ( oppure la presenza nota di diabete mellito in  terapia ipoglicemizzante ); i trigliceridi eguali oppure oltre 150 mg/dl ( o una cura ipolipemizzante in atto ); il colesterolo HDL inferiore a 40 mg/dl nell’uomo o 50 mg/dl nella donna.

Link:  www.cardiometabolismo.it

I pazienti sottoposti a Programmi educazionali riescono a riconoscere i sintomi dell’ictus, favorendo gli interventi terapeutici precoci

Uno studio pubblicato sulla rivista Stroke ha mostrato che un Programma educazionale intensivo può a …

Anticoagulanti: sicurezza di Dabigatran nella normale pratica clinica in corso di fibrillazione atriale non-valvolare

Un’analisi dei dati di pazienti anziani arruolati in Medicare ha messo a confronto la sicurezza di D …

MediExplorer.it: il database di news per i Medici 

Dermatologia Newsletter

ALERT Dermatologia !
Top News / Acne: gli antibiotici per via sistemica dovrebbero essere limitati nel tempo; gli antibiotici orali dovrebbero essere assunti solo per 3 o al massimo 4 mesi. Possibile insorgenza di resistenza al Propionibacterium acnes per trattamenti più prolungati

Acne: l’uso degli antibiotici per via sistemica deve essere limitato nel tempo per la possibile insorgenza di resistenza

Uno studio retrospettivo ha mostrato che i pazienti che soffrono di una forma grave di acne tendono a ricevere un trattamento con antibiotici per un periodo molto più lungo di quello raccomandato dall …

Psoriasi

Tofacitinib versus Etanercept oppure placebo nella psoriasi a placche cronica moderata-grave

Sono necessarie nuove opzioni terapeutiche per i pazienti affetti da psoriasi. Tofacitinib ( Xeljanz ), un inibitore orale della Janus chinasi, è in fase di studio come trattamento per la psoriasi cro …

Psoriasi a placche, un’alta percentuale di pazienti trattati per 3 anni con Secukinumab ha mantenuto risposta PASI 90 e PASI 100

Nuovi dati hanno dimostrato che i pazienti affetti da psoriasi a placche da moderata a grave, trattati con Secukinumab ( Cosentyx ), raggiungono alti livelli di clearance cutanea, con mantenimento dei …


Melanoma

Immunoterapia oncolitica: Talimogene laherparepvec produce benefici nei pazienti con melanoma in fase avanzata

Il Comitato scientifico ( CHMP ) dell’EMA ( European Medicines Agency ) ha espresso un parere favorevole su Talimogene laherparepvec ( Imlygic ) per il trattamento dei pazienti adulti con melanoma non …

Cobimetinib in combinazione con Vemurafenib migliora la sopravvivenza nei pazienti con melanoma avanzato positivo per la mutazione BRAF V600

I risultati dello studio di fase III coBRIM hanno mostrato un miglioramento statisticamente significativo della sopravvivenza globale nei pazienti naive al trattamento con melanoma con mutazione BRAF …

Pembrolizumab versus chemioterapia nel trattamento del melanoma refrattario a Ipilimumab

I pazienti con melanoma che progredisce con Ipilimumab ( Yervoy ), se positivo alla mutazione BRAF V600, con un inibitore di BRAF o un inibitore di MEK o entrambi, hanno poche opzioni di trattamento. …

MediExplorer.it: il database di news per i Medici 

 

Nefrologia & Urologia Newsletter

ALERT Nefro-Urologia !

Top News / Novità nella Terapia del tumore del rene

Opdivo per il trattamento del carcinoma a cellule renali avanzato, approvato dalla FDA

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Opdivo ( Nivolumab ) per il trattamento dei pazienti con carcinoma a cellule renali avanzato ( metastatico ) già sottoposti, in precedenza, a tratt …

OncoUrologia

Crioablazione laparoscopica per carcinoma a cellule renali

Con l’aumento dell’incidenza di carcinoma a cellule renali le opzioni di trattamento per la piccola massa renale si sono ampliate. La crioablazione è sempre più utilizzata come opzione terapeutica p …

Immunoterapia per il cancro della vescica avanzato: l’espressione di PD-L1 è correlata alla risposta ad Atezolizumab, un anticorpo monoclonale diretto contro PD-L1

I primi risultati di uno studio pilota di fase II, IMvigor 210, che ha valutato l’immunoterapico Atezolizumab ( farmaco anti-PDL1; MPDL3280A ) nelle persone con carcinoma uroteliale localmente avanza …

Nefrologia

Effetto del Finerenone sulla albuminuria nei pazienti con nefropatia diabetica

Gli antagonisti del recettore dei mineralcorticoidi steroidei, se aggiunti a un sistema bloccante renina-angiotensina, riducono ulteriormente la proteinuria nei pazienti con malattia renale cronica, m …

Focus On: Andrologia

Relazione tra calvizie maschile e rischio di cancro alla prostata aggressivo

La calvizie maschile e il cancro alla prostata sembrano condividere meccanismi fisiopatologici comuni. Tuttavia, i risultati di precedenti studi che hanno valutato la loro relazione sono stati contrad …

Uso degli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 per la disfunzione erettile e rischio di melanoma maligno

L’obiettivo per i farmaci orali per la disfunzione erettile, gli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 ( PDE5 ), è parte di un percorso coinvolto nello sviluppo del melanoma maligno. È stato seg …

Uomini con sintomi del basso tratto urinario associati a iperplasia prostatica benigna: impatto dei fattori di rischio cardiovascolari e condizioni di comorbilità correlate e della terapia medica al basale sulla risposta a Tadalafil

L’influenza dei fattori di rischio cardiovascolari / comorbidità sulla risposta a Tadalafil 5 mg per os, una volta al giorno, è stata valutata negli uomini con sintomi del basso tratto urinario assoc …

Elevato livello plasmatico di aldosterone come fattore di rischio per la disfunzione erettile

La disfunzione erettile e la malattia cardiovascolare condividono un certo numero di fattori di rischio. Vi è una crescente evidenza che l’aldosterone, un fattore di rischio cardiovascolare indipenden …

MediExplorer.it: il database di news per i Medici 

La combinazione di un sartano con un Ace inibitore non è raccomandata, soprattutto nei pazienti con nefropatia diabetica

Gli agenti ad azione RAS sono medicinali che agiscono su un sistema ormonale che aiuta a controllare la pressione sanguigna e la quantità di liquidi nel corpo. Sono utilizzati per il trattamento di condizioni come la pressione alta o … Leggi

Terapia per breve periodo con Rosuvastatina per la prevenzione di danno renale acuto indotto da mezzo di contrasto nei pazienti con diabete e nefropatia cronica

L’obiettivo di uno studio è stato quello di valutare la sicurezza e l’efficacia di Rosuvastatina ( Crestor ) per prevenire il danno renale acuto indotto da mezzo di contrasto ( CI-AKI ) nei pazienti con diabete mellito e malattia renale … Leggi

Ciprofloxacina per 7 giorni versus 14 giorni in donne con pielonefrite acuta

La pielonefrite acuta è un’infezione comune nelle donne adulte, ma sono disponibili pochi studi controllati sul trattamento di questa infezione e la durata ottimale della terapia antibiotica non è stata stabilita in modo … Leggi

Neurologia Newsletter

ALERT Neurologia !

Top News / Gravi conseguenze, talora fatali, dopo emorragia intracranica causata dai nuovi anticoagulanti orali

I sanguinamenti cerebrali con i nuovi anticoagulanti orali sono spesso mortali: mortalità a 90 giorni pari al 28%

Uno studio coordinato da ricercatori dell’University of Heidelberg in Germania, ha trovato che le emorragie cerebrali che si verificano nei pazienti trattati con i nuovi anticoagulanti orali ( NOAC …

News Neurologia

Effetto degli Acidi grassi Omega-3, Luteina / Zeaxantina, o di altra integrazione di nutrienti sulla funzione cognitiva

Dati osservazionali hanno suggerito che l’alta assunzione di grassi saturi e basso consumo di verdure possa essere associato a un aumentato rischio di malattia di Alzheimer. Sono stati testati gli e …

Tetraidrocannabinolo per i sintomi neuropsichiatrici nella demenza

E’ stata studiata l’efficacia e la sicurezza di basse dosi di Tetraidrocannabinolo per via orale ( THC ) nel trattamento di sintomi neuropsichiatrici correlati alla demenza mediante uno studio in dopp …

Il rischio di ictus risulta aumentato nei pazienti con malattie autoimmuni dopo herpes zoster

Il rischio di ictus è aumentato del 50% un mese dopo che i pazienti con malattie autoimmuni hanno sofferto di herpes zoster, rispetto ai successivi 2-6 anni. Le terapie immunosoppressive aumentano …

Focus On: Malattia di Parkinson

Depressione e conseguente rischio di malattia di Parkinson

È stato valutato il rischio a lungo termine di malattia di Parkinson dopo la depressione e sono stati valutati i potenziali fattori di confondimento da predisposizione condivisa alle due diagnosi. …

Levodopa-Carbidopa gel intestinale nella malattia di Parkinson avanzata

La terapia con Levodopa nella malattia di Parkinson ( PD ) è spesso associata a complicanze motorie e non-motorie disabilitanti nei pazienti con malattia avanzata a causa dell’assorbimento variabile d …

Symposium: New Frontiers in Neurology

Non-motor symptoms may improve after treatment with Levodopa–Carbidopa intestinal gel in patients with advanced Parkinson’s disease

Researchers have analyzed the evolution of non-motor symptoms and patients’ and neurologists’ clinical global impression ( CGI ) in advanced Parkinson’s disease patients treated with Levodopa–Carbidop …

Women treated with Uric acid had less disability three months after a stroke compared with women given a placebo

Uric acid may lessen women’s disability after stroke, according to new research published in Stroke, journal of American Heart Association ( AHA ). High levels of Uric acid can lead to kidney ston …

Innate immune system modulates the severity of multiple sclerosis: focus on Nr4a1

Multiple sclerosis is triggered by self-reactive T cells that successfully infiltrate the brain and spinal cord where they launch an aggressive autoimmune attack against myelin. Over time, the resulti …

Structural brain alterations in heart failure: implications for risk of Alzheimer’s disease

Cardiovascular disease is a recognized contributor to the pathogenesis of Alzheimer’s disease. Heart failure is a cardiovascular subtype that can be used to model the contribution of cardiovascular di …

MediExplorer.it :: Database di News per i Medici 

Demenza da malattia di Alzheimer: diuretici, sartani e ACE-inibitori riducono il rischio

Una analisi, compiuta da ricercatori della Johns Hopkins su più di 3.000 anziani statunitensi ha mostrato che l’assunzione di alcuni farmaci antipertensivi può ridurre il rischio di demenza dovuta a malattia di Alzheimer. In uno studio, pubblicato … Leggi

Un breve ciclo di trattamento con immunoglobuline per via endovenosa rallenta la malattia di Alzheimer nella fase iniziale

I pazienti con malattia di Alzheimer in fase iniziale trattati con 5 iniezioni di immunoglobulina per via endovenosa ( IVIG ) hanno mostrato meno atrofia cerebrale dopo 1 anno, rispetto ai pazienti che avevano ricevuto placebo.Sono stati presentati … Leggi

Alte dosi di Biotina nella sclerosi multipla progressiva cronica

Nessun farmaco è stato trovato avere un impatto sulla sclerosi multipla progressiva ( SM ). La Biotina è una vitamina che agisce da coenzima per le carbossilasi coinvolte in fasi chiave del metabolismo energetico e la sintesi di acidi grassi. La … Leggi

 

Scompenso cardiaco Newsletter

ALERT Scompenso cardiaco !

Top News / Entresto

Farmaci per lo scompenso cardiaco: le vendite di Entresto negli Stati Uniti vanno a rilento

Secondo l’Institute for Clinical and Economic Review ( ICER ), una organizzazione no-profit degli Stati Uniti, Entresto, la combinazione di…

News Insufficienza cardiaca

Diabete di tipo 2: la riduzione del rischio di ricovero per insufficienza cardiaca o mortalità cardiovascolare con Empagliflozin interessa pazienti sia con insufficienza cardiaca sia senza

Nuovi risultati di una sottoanalisi dello studio EMPA-REG OUTCOME, hanno mostrato come, in pazienti con diabete mellito di tipo 2 ad alto rischio di eventi cardiovascolari, la riduzione del rischio di …

La Liraglutide, un agonista GLP-1, non migliora la stabilità clinica post-ospedalizzazione nei pazienti con scompenso cardiaco avanzato

L’agonista GLP-1 Liraglutide ( Victoza ) non ha migliorato la stabilità clinica a 6 mesi in 300 pazienti con insufficienza cardiaca avanzata e frazione di eiezione ridotta nello studio FIGHT ( Functio …

L’effetto di Vericiguat su NT-proBNP nei pazienti con peggioramento dello scompenso cardiaco può dipendere dalla dose

Vericiguat, un nuovo stimolatore della guanilato ciclasi solubile ( sGC ), non ha influenzato in modo significativo i cambiamenti dei livelli del frammento N-terminale propeptide natriuretico di tipo …

L’Isosorbide mononitrato non offre alcun beneficio nei pazienti con scompenso cardiaco e con frazione d’eiezione preservata

L’Isosorbide mononitrato non ha migliorato il livello di attività, la capacità di esercizio o la qualità di vita dei pazienti con scompenso cardiaco con frazione d’eiezione preservata, secondo i risul …

Il Punto cardiologico

Entresto, combinando antagonismo dell’angiotensina II ed incremento dell’attività del sistema dei peptidi natriuretici, riduce le riospedalizzazioni per insufficienza cardiaca più della terapia convenzionale già nel corso del primo mese di terapia

Il tasso di riammissione in ospedale entro i primi 30 giorni rappresenta una misura chiave per valut ..

MediExplorer.it :: il database di news per i Medici 

Alcuni pazienti con insufficienza cardiaca possono andare incontro a esiti sfavorevoli in caso di somministrazione di liquidi e di diuretici

I pazienti ospedalizzati con insufficienza cardiaca acuta scompensata che hanno ricevuto in modo precoce fluidi per via endovenosa assieme a diuretici presentano esiti peggiori rispetto a quelli trattati con solo diuretici. A un certo numero di … Leggi

Insufficienza cardiaca acuta: la concentrazione della neprilisina forma solubile è associata agli esiti nel breve e nel lungo periodo

Uno studio ha cercato di esaminare il valore prognostico della forma solubile della neprilisina ( sNEP ) nell’insufficienza cardiaca acuta ( AHF ) e la cinetica della neprilisina nella forma solubile durante il ricovero in ospedale. La forma … Leggi

Insufficienza cardiaca: elevate concentrazioni plasmatiche del peptide natriuretico di tipo B inibiscono l’attività della neprilisina circolante

Un studio ha cercato di ipotizzare se gli elevati livelli di BNP ( peptide natriuretico di tipo B ) fossero in grado di agire come un inibitore della neprilisina endogena. Un tratto distintivo della insufficienza cardiaca acuta scompensata ( … Leggi

Oftalmologia Newsletter

ALERT Oftalmologia !

Top News / Eylea nell’edema maculare associato a CRVO e BRVO

Eylea per via iniettiva nel trattamento della diminuzione visiva causata da edema maculare secondario a occlusione della vena retinica centrale o di branca, parere positivo del CHMP

Eylea ( Aflibercept ) per via iniettiva è stato raccomandato per l’approvazione da parte del Comitato scientifico ( CHMP ) dell’EMA ( European Medicines Agency ) per il trattamento della diminuzione …

News

Neurite ottica acuta: segni di riparazione del sistema visivo con l’anticorpo anti-LINGO-1

Anti-LINGO-1, un anticorpo monoclonale in fase di sperimentazione, ha mostrato evidenza di riparazione biologica del sistema visivo nello studio di fase 2, RENEW, in pazienti con neurite ottica acuta. …

Gli studi VIVID e VISTA a sostegno dell’uso di Aflibercept nell’edema maculare diabetico

Gli studi VIVID e VISTA hanno mostrato che Aflibercept ( Eylea ) è un trattamento efficace per i pazienti con edema maculare diabetico che coinvolge la parte centrale della retina ( macula ). Negli …

Uveite non-infettiva richiedente terapia immunosoppressiva con risparmio di steroidi: efficacia e la sicurezza di Secukinumab per via endovenosa

Secukinumab, un anticorpo monoclonale anti-interleuchina-17A ( anti-IL-17A ) completamente umano, ha mostrato una promettente attività in uno studio proof-of-concept, quando somministrato per via endo …

Effetto di Selumetinib versus chemioterapia sulla sopravvivenza libera da progressione nel melanoma uveale

Il melanoma uveale è caratterizzato da mutazioni in GNAQ e GNA11, con conseguente attivazione della proteina chinasi mitogeno-attivata. È stata valutata l’efficacia di Selumetinib, un inibitore comp …

MediExplorer.it, il database di News per i Medici

Uveite associata ai tatuaggi

È stata descritta in una serie di casi la presentazione clinica della uveite con contemporanea insorgenza di indurimento e sollevamento della pelle tatuata. Sono stati valutati in un Centro oftalmo …

Endoftalmite associata a iniezioni intravitreali: somministrazione in ambulatorio o in sala operatoria

È stata studiata l’insorgenza di endoftalmite dopo iniezioni intravitreali ( IVI ) in due contesti diversi: in ambulatorio e in sala operatoria. Una revisione retrospettiva ha esaminato tutti i paz …

Esiti chirurgici nel glaucoma uveitico infantile

Sono stati valutati in uno studio gli esiti chirurgici per il glaucoma uveitico pediatrico ed è stata descritta una strategia terapeutica.Sono stati identificati 36 pazienti con glaucoma uveitico giov …

L’impiego regolare di Acido Acetilsalicilico è associato a rischio di degenerazione maculare

L’impiego regolare di Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) è risultato associato a un elevato rischio di degenerazione maculare età-correlata.Dopo aggiustamento per età, sess …

Glaucoma ad angolo aperto e rischio di disfunzione erettile

Il glaucoma ad angolo aperto è associato a disordini metabolici sistemici e cardiovascolari, ed entrambi condividono fattori di rischio con la disfunzione erettile.Tuttavia, pochi studi hanno e …