Crea sito

Aggiornamenti sulle Malattie ematologiche

Motore di Ricerca in Medicina :: MediExplorer :: Ricerca di informazioni mediche – Ematologia

Ibrutinib migliora la sopravvivenza nella leucemia linfatica cronica o nel piccolo linfoma linfocitico: risultati dello studio RESONATE

I pazienti con leucemia linfatica cronica ( LLC ) o piccolo linfoma linfocitico (SLL) con una breve durata della risposta o con citogenetica avversa, hanno esiti sfavorevoli. I ricercatori hanno valutato l’efficacia di Ibrutinib ( Imbruvica ), un … Leggi

Beleodaq per il trattamento del linfoma periferico a cellule T, approvato dalla FDA

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Beleodaq ( Belinostat ) per il trattamento di pazienti con linfoma periferico a cellule T, un raro tipo di linfoma non-Hodgkin ( NHL ) a rapida crescita. Il linfoma periferico a cellule T … Leggi

Il regime VR-CAP associato a benefici nel linfoma a cellule del mantello

La terapia di combinazione a base di Bortezomib, Rituximab, Ciclofosfamide, Doxorubicina e Prednisone prolunga in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione e migliora il tempo alla progressione, tempo alla successiva terapia e la … Leggi

Aggiornamenti in OncoEmatologia by Xagena: Leucemia linfatica cronica

Leucemia linfatica cronica, efficacia della combinazione Venetoclax e Rituximab nei pazienti con recidiva e non-responder alle precedenti terapie

La sopravvivenza media dei malati di leucemia linfatica cronica supera i 10 anni dalla diagnosi. Oggi in Italia si hanno circa 3mila nuove diagnosi all’anno di questo tumore ematologico.

La leucemia linfatica cronica colpisce prevalentemente dopo i 60 anni e, a seconda delle caratteristiche cliniche e biologiche, ha un andamento più o meno indolente e a cinque anni dalla diagnosi sono vivi circa due terzi dei pazienti.  ( CONTINUA )

https://www.ematologia.it/