Crea sito

Notizie di Cardiologia

Le cardiopatie congenite aumentano il rischio di demenza

Le persone con cardiopatia congenita sopravvissute fino all’età adulta presentavano un rischio elevato di demenza, in particolare demenza ad esordio precoce, rispetto alla popolazione generale. Pre …

Studio HOPE-3 Stroke: il trattamento antipertensivo associato a quello ipocolesterolemizzante riduce l’incidenza di primo ictus

Dallo studio HOPE-3 Stroke è emerso che la combinazione di farmaci antipertensivi e di ipocolesterolemizzanti è in grado di ridurre in modo significativo l’incidenza di primo ictus. Il trattamento …

Intervento coronarico percutaneo: i beta-bloccanti non migliorano gli esiti, possono aumentare il rischio di insufficienza cardiaca

Nonostante il crescente uso, i beta-bloccanti non appaiono migliorare i tassi di mortalità o di riduzione degli eventi cardiovascolari nei pazienti di età uguale o superiore ai 65 anni con angina stab …

La Liraglutide non migliora gli esiti nei pazienti con insufficienza cardiaca in fase avanzata

Tra i pazienti recentemente ospedalizzati con insufficienza cardiaca e ridotta frazione di eiezione ventricolare sinistra ( FEVS ), l’uso del farmaco Liraglutide ( Victoza ) non ha prodotto una maggio …

Endocardite infettiva meno comune con dispositivo Sapien dopo l’impianto percutaneo della valvola

L’endocardite infettiva appare essere meno comune dopo impianto percutaneo della valvola polmonare con la valvola cardiaca transcatetere polmonare Sapien, rispetto alla valvola Melody. L’incidenza …

Il virus Zika può causare disturbi cardiaci potenzialmente pericolosi

Poiché il virus Zika continua a diffondersi a livello mondiale, nuova evidenza è emersa circa gli effetti potenzialmente dannosi del virus a livello cardiaco. Lo studio ha incluso pazienti adulti …